Fratelli d'Italia

nel mondo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Fratelli d’Italia si propone in coerenza con la sua storia di proteggere e valorizzare l’italianità ovunque essa si presenti e dunque, in risposta ai milioni d’italiani all’estero che vogliono un legame saldo con la loro madrepatria, presenta una serie di punti programmatici specifici per loro.

  • Per evitare i brogli legati al voto cartaceo postale, si desidera introdurre la maggiore sicurezza del voto elettronico.
  • Per rinsaldare concretamente il legame con la madrepatria, si vuole incoraggiare la fondazione e il mantenimento di scuole italiane all’estero. Di costo minimo è l’assistenza diretta delle autorità diplomatiche a potenziali dirigenti scolastici all’atto della fondazione, seguita da forme di finanziamento o di ricerca di sponsor per i primi anni di operazione degli istituti.
  • Si propone l’equità fiscale detassando la prima casa in Italia anche per i residenti AIRE e armonizzando i trattamenti pensionistici INPS per le varie casse ivi confluite.
  • Si vuole incoraggiare il ritorno dei talenti in Italia, riconoscendo la posizione dei funzionari internazionali, favorendo il ritorno di ricercatori e di professionalità richieste, come nell’agricoltura e nella pesca.
  • Si propone il rafforzamento della rete Consolare, con assunzione di personale locale a contratto, con riduzione dei costi e soddisfazione della richiesta dell’utenza per servizi efficaci ed efficienti e con una gestione più redditizia degli immobili diplomatici all’estero.
  • Si propone la semplificazione del rilascio dei documenti d’identità e dei passaporti con ottenimento della carta d’identità elettronica. Si propone la semplificazione nel riconoscimento degli atti pubblici all’estero.
  • Si vuole maggiore tutela e assistenza per gli italiani all’estero per la difesa dei loro diritti e della loro incolumità, specie in caso di disabilità.
  • Si desidera l’incentivo al riacquisto della cittadinanza italiana e l’estensione dello ius sanguinis alla seconda generazione e anche a ulteriori gradi di parentela (con minimi test attitudinali), per valorizzare, rimpatriare e coinvolgere i nostri connazionali, prima di persone che con l’Italia hanno molto meno a che vedere.
  • Si intende fornire maggiore assistenza transnazionale in materia di diritto di famiglia specie per genitori separati e per i loro figli, che non devono perdere il legame con il genitore italiano.
  • Si vuole dare maggiore sostegno all’associazionismo italiano all’estero.
  • Si vogliono riformare organi di rappresentanza, come Comites e CGIE, rendendo il CGIE un organo consultivo ausiliario dello Stato, dotato di piena autonomia.
  • Si intende incoraggiare la protezione e promozione dei prodotti italiani, Camere di Commercio e ICE per imporre marchi internazionali di qualità davvero “made in Italy”.
  • Si intende migliorare il monitoraggio delle organizzazioni internazionali, specie europee, per favorire un capillare accesso dell’Italia a posizioni d’impiego aperte, specie se apicali, e a fruttuosi bandi internazionali da esse pubblicati, quali potenziali fonti di utile per imprese italiane.
  • Si intende rafforzare la Giornata degli Italiani nel mondo dell’8 agosto con la promozione istituzionale della lingua e cultura italiana e della storia dell’emigrazione.

Informazioni

Seguici anche su:

  • Facebook

Siti collegati

Copyright © 2018 Fratelli d'Italia nel mondo. Tutti i diritti riservati.