Fratelli d'Italia

nel mondo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Viva l'Italia

Le parole del messaggio agli italiani all’estero di Giorgia Meloni sono importantissime e non giungono a caso in questo momento dove tutti dimostrano di aver dimenticato il nostro ruolo nel mondo.

Da una parte il servilismo e l’insipienza della politica estera della sinistra italiana, e dall’altra quell’inarrestabile voglia di essere Italia, la grande Italia protagonista del nostro sistema nazione, dove gli italiani all’estero sono i rappresentanti primi del Belpaese.

Gli italiani all’estero sono gli ambasciatori di quell’eccellenza nazionale che si manifesta nei temi, grandi e semplici, che caratterizzano la nostra cultura.  L’Italia , nazione di ingegno, del vivere bene e sano, Italia della cultura e del paesaggio, l’Italia del lavoro e della ricerca, l’Italia tanto deprezzata a parole ma tanto considerata nei fatti.  

L’Italia è tutto questo e molto di più: non è la visione miope e mediocre dei vari Saviano o di populismi inconcludenti rappresentati da grilli e cavallette varie …In Italia – come del resto all’estero – esistono circoli viziosi di malapolitica e cattiva-società: tuttavia, siamo realisti, non ne abbiamo l’esclusiva. Purtroppo i disonesti e gli opportunisti esistono dappertutto. Guardiamoci attorno … I brogli elettorali in Francia con elezioni annullate in certi dipartimenti (Loiret, per esempio), le denunce sulle truffe di voti di personaggi vicini ai centristi italiani in Sudamerica e in Europa.  Mercanti di voti, mercanti di illusioni.  Purtroppo queste persone esistono. La mia Patria, la nostra Patria non è questa: essere patrioti oggi significa essere “gente con i calli sulle mani”: l’Italia che produce, l’Italia che lavora e che si commuove al passaggio di quella nostra amata bandiera tricolore – da tanti violata e vilipesa –, l’Italia glorificata e onorata dal sacrificio per la pace dei tanti nostri militari nel mondo, dall’emozione che la fanfara dei bersaglieri che rimbomba nelle sfilate lascia nel cuore di ognuno di noi quando le piume nere sfilano! La nostra Italia è questa: non è quella dei commendatori, dei ruffiani, dei “quaquaraqua”, dei venditori di illusione, dei miagolii da vecchia repubblica.  Se “l’Italia” dovesse essere questa allora “non ci andrebbe come Patria”! La nostra Patria è rappresentata dalle mille voci e storie di lavoratori, studenti, operai, casalinghe, imprenditori che nella Penisola e nel mondo fanno splendere ogni giorno la bellissima Stella d’Italia.
Da tre anni Giorgia Meloni ha incaricato l’ambasciatore Terzi insieme a dirigenti di prim’ordine della destra italiana di organizzare un movimento di italiani nel mondo che possa essere rappresentativo e controcorrente, dinamico e propositivo, motore squillante e caratterizzato dalla semplicità. Oggi l’Organizzazione degli Italiani all’Estero di Fratelli d’Italia, presieduta da Giulio terzi e coordinata da de Leitenburg – Bembibre – Arcobelli -  Torregiani,  sta per presentarsi al primo appuntamento importante: quello elettorale con una propria lista e propri candidati.
Se insieme ad altri o da soli non è solo una decisione da prendere guardando alle aspettative, bensì guardando dove un sistema elettorale - che Fratelli d’Italia non ha voluto - ci porta.
Di sicuro Fratelli d’Italia è l’erede di quella Fiamma di Giorgio Almirante ed Arturo Michelini e dell’Impegno profuso da Mirko Tremaglia per gli Italiani all’estero. Da sempre in prima linea per gli Italiani all’estero con i treni tricolori negli anni ‘70, oggi ci proponiamo, nell’era delle comunicazioni, di avvicinare la Patria al cittadino, di ridurre le distanze tra le nostre Domus ed il Belpaese. Vogliamo portare l’Italia ovunque ci sia un italiano. Vogliamo fare – e ci riusciremo – quello che tanti hanno forse promesso ma che in effetti nessuno ha mai fatto!

Informazioni

Seguici anche su:

  • Facebook

Siti collegati

Copyright © 2018 Fratelli d'Italia nel mondo. Tutti i diritti riservati.